Salve cari lettori, se vi va, iscrivetevi alla NEWSLETTER (colonna destra) per non perdere nessun post o aggiornamento, seguite il blog sui canali social e diventate miei lettori fissi. Grazie per la visita!

Benvenuti nel Blog di Smallintrix

Benvenuti nel Blog di Smallintrix

lunedì 9 marzo 2020

Domenico Barillà - La casa di Henriette

Giorno 272 (nel mio blog):

Ben ritrovati, cari lettori, con una nuova recensione. Oggi vi parlo di un titolo curioso pubblicato da Sonda edizioni.


Titolo: La casa di Henriette
Autore: Domenico Barillà
Casa editrice: Sonda
Genere: Autobiografico
Anno: 2019

Link d'acquisto tramite Amazon:

Copertina rigida: Clicca qui


Trama:

Una vicenda autobiografica, toccante e poetica, l'incontro casuale o forse no, con una bambina morta nel 1883, che avrà l'effetto di un terremoto, prima nella vita di un adolescente, poi dell'uomo e del professionista.

Commento/Recensione personale:

Ci troviamo di fronte ad un testo davvero molto particolare che mescola diversi generi. L'autore ci porta a conoscenza degli avvenimenti più intimi della sua vita narrandocela, dall'infanzia all'età adulta. In questo modo conosceremo non solo il suo percorso di crescita, ma anche la sua storia familiare. Mettersi a nudo non è semplice e lui in questo ha avuto coraggio raccontando anche fatti più intimi. Man mano che il racconto prosegue, l'autore fa un analisi di sé tutt'altro che superficiale. Conosceremo i suoi pensieri più profondi ed il significato di certe azioni. 
In questo è stato molto bravo anche perchè egli è uno psicoterapeuta e analista adleriano. E' anche vero che analizzare gli altri è più semplice di analizzare se stessi, ma lui non ha avuto paura.
Oltre alla sua biografia vengono inseriti ed analizzati fatti storici importanti: dal 1800 ad oggi. Si parla di Prima Guerra Mondiale, ma non solo. Vengono inserite anche informazioni di natura scientifica.
All'interno del romanzo è presente un altro elemento fondamentale, anzi se proprio vogliamo dirla tutta è il perno di ogni avvenimento, ovvero la scoperta della tomba di "Henriette", una bambina morta troppo presto. L'autore rimane segnato da questa scoperta tanto da dedicare gran parte della sua vita alla ricerca di informazioni su di lei e le sue origini: la famiglia, i legami e il come è volata in cielo così in fretta.
Si tratta del suo romanzo d'esordio poichè le sue pubblicazioni antecedenti riguardavano soprattutto saggi psicologici.
Sono rimasta stupita ed incantata, grazie anche ad un linguaggio scorrevole che riesce a catturarti sin da subito senza mai annoiarti. Ti coinvolge e ti getta all'interno di un mistero (la morte di Henriette) che vorresti risolvere al più presto.

Grazie per aver letto anche questa recensione.
Alla prossima da:


[Sono affiliata ad Amazon, quindi se acquisterete dai link da me postati, riceverò una piccola percentuale che mi aiuterà a mantenere il blog e i vari social. Questa percentuale non andrà ad influire sul prezzo del vostro acquisto. Grazie a chi lo farà e a chi, ogni giorno, mi sostiene e crede in me.]


---> Seguitemi sui vari social:

Twitter: @smallintrix

Nessun commento:

Posta un commento