Salve cari lettori, se vi va, iscrivetevi alla NEWSLETTER (colonna destra) per non perdere nessun post o aggiornamento, seguite il blog sui canali social e diventate miei lettori fissi. Grazie per la visita!

Benvenuti nel Blog di Smallintrix

Benvenuti nel Blog di Smallintrix

mercoledì 18 settembre 2019

Rael J. Kailani - La ruota del divenire 1: Energia

Giorno 249 (nel mio blog):

Ben ritrovati, cari lettori, con una nuova recensione. Ringrazio Antonella, P.R. di Ultima Stesura, per avermi contattata affinchè leggessi e recensissi questo titolo in anteprima.


 Titolo: La ruota del divenire 1 - Energia
Autrice: Rael J. Kailani
Editore: Self Publishing
Genere: Urban fantasy
Uscita: 19 Settembre 2019

Link d'acquisto tramite Amazon:

Kindle: Clicca qui


Trama:

L’universo è al collasso.
I piani dell'esistenza si stanno disgregando, l'Energia scarseggia e sempre più anime perdono la strada. Così le migliori menti dell'Eden si sono riunite e hanno trovato la soluzione: manderanno un emissario sulla Terra a investigare. A cercare la fonte del problema, il blocco che impedisce all'Energia di scorrere. Tutto bene, se non fosse che hanno scelto Haziel. Perché lei sarà anche l'anima eletta, ma lo sa che non è adatta. Lo sa da prima di mettere piede in quel mondo. Non è nemmeno in grado di badare a se stessa. Le sue percezioni, le sensazioni, le emozioni. I sogni. È tutto sbagliato. Come se non le appartenessero. E poi c'è lui. Il negativo doveva solo equilibrare lo scambio, aprire il passaggio e rimanere in disparte. E invece sembra sia lì apposta per metterle i bastoni tra le ruote. Ma, mentre cerca di sopravvivere a quel mondo intenso per adempiere al suo destino, Haziel scopre che nella vita non tutto è buono o cattivo, bianco o nero. E che la luce, a volte, può essere accecante.

Commento/Recensione personale:

Ci troviamo davanti ad un fantasy molto particolare e non adatto a tutti, poichè, affronta temi importanti che potrebbero andare contro al credo del lettore. Non è il mio caso perchè ho una mente molto aperta e questo romanzo non mi ha infastidita, anzi molti pensieri espressi dai protagonisti, li ho trovati simili ai miei.
Perchè non è adatto a tutti? Perchè tutta la narrazione si concentra sull'anima, la sua reincarnazione e l'energia che si sprigiona quando due anime entrano in contatto.
Essendo questo il filo conduttore di tutti gli avvenimenti, un lettore con un credo molto forte verso, per esempio, la religione cristiana-cattolica potrebbe non condividere certe idee e non apprezzarne appieno la lettura.
Oltre a questo, però, vi è molto altro: l'azione, i sentimenti, l'avventura e il sogno. Sono tutti temi diversi tra loro, che però vengono ben collegati e collocati all'interno della storia. La trama, infatti, risulta essere di facile comprensione e non genera caos nella mente di chi legge. Questo è dovuto anche ad uno stile di scrittura semplice, senza troppe pretese e che si rivolge ad un target molto ampio.
Non fatevi ingannare dalla trama perchè anche io, di primo acchitto, avevo pensato ad un qualcosa di visto e rivisto. Invece c'è di più da scoprire: molti più intrecci e intrighi di quanto si possa pensare.
Un altro elemento che mi ha catturata è stato l'incipit perchè riesce a dare subito una scossa al lettore suscitando in lui la curiosità di voler capire cosa realmente stia accadendo; inizialmente, infatti, non si distingue la realtà dal sogno. Dopo il primo capitolo la storia ingrana, si sblocca e scorre senza intoppi.
La protagonista Haziel, che possiamo paragonare ad un'altra qualsiasi eroina di libri fantasy, è vero che incarna il classico clichè di ragazza innocente, inconsapevole delle proprie doti, ma fortunatamente il suo personaggio subisce una crescita durante la narrazione: mi è piaciuta molto l'analisi introspettiva, oltre alla sua maturazione.
Non ho amato molto la storia d'amore perchè mi è sembrata a tratti infantile, rivolta ad un pubblico più giovanile e questo cozza con gli altri temi trattati che si rivolgono ad un pubblico più adulto.
Inoltre avrei tagliato alcune scene che ritengo esser dei punti morti della storia: non succede nulla, troppi dialoghi che non portano a nessuna rivelazione importante. Quindi avrei scritto meno pagine e sarei stata più concisa e diretta verso la conclusione, ma per il resto non ho riscontrato altri problemi narrativi.
Il finale è molto toccante e significativo, e seppur lascia una porticina aperta ad un seguito, per me, può anche ritenersi autoconclusivo e soddisfacente. 
Tenendo conto di ciò che è ho scritto, lascio a voi la libera scelta se iniziare la lettura o o meno. E' un titolo che non posso consigliare a tutti per le motivazioni che ho scritto sopra e quindi risulta essere una scelta molto soggettiva. Per il mio gusto personale posso dire che mi è piaciuto e ho apprezzato l'originalità di mescolare il fantasy alla fede spirituale.

Grazie per aver letto questa recensione.
Alla prossima da:


[Sono affiliata ad Amazon, quindi se acquisterete dai link da me postati, riceverò una piccola percentuale che mi aiuterà a mantenere il blog e i vari social. Questa percentuale non andrà ad influire sul prezzo del vostro acquisto. Grazie a chi lo farà e a chi, ogni giorno, mi sostiene e crede in me.]


---> Seguitemi sui vari social:

Twitter: @smallintrix
Goodreads: Martina Villa (Smallintrix)


Nessun commento:

Posta un commento