Salve cari lettori, se vi va, iscrivetevi alla NEWSLETTER (colonna destra) per non perdere nessun post o aggiornamento, seguite il blog sui canali social e diventate miei lettori fissi. Grazie per la visita!

Benvenuti nel Blog di Smallintrix

Benvenuti nel Blog di Smallintrix

martedì 23 luglio 2019

Manga: Rie Aruga - Perfect world vol.1 e 2

Giorno 242 (nel mio blog):

Ben ritrovati, cari lettori, con una nuova recensione. Ringrazio Edizioni Starcomics per avermi inviato una copia dei primi due volumi.


Autrice: Rie Aruga
Titolo: Perfect World vol.1
Casa editrice: Starcomics
Genere: Manga 
Anno: 2019

Link d'acquisto tramite Amazon:

Copertina flessibile: Clicca qui

Trama:

Tsugumi Kawana (26 anni) lavora in un'azienda che si occupa di interior design. Durante una serata insieme allo staff di uno studio di architettura con cui collabora, incontra Itsuki Ayukawa, suo ex compagno delle superiori nonché primo amore. Nel rivederlo, la ragazza sente il cuore che le batte all'impazzata, ma scopre anche che ora Itsuki non può più camminare. In un primo momento Tsugumi pensa che sarebbe impossibile avere una relazione con lui, poi però...



Autrice: Rie Aruga
Titolo: Perfect World vol.2
Casa editrice: Starcomics
Genere: Manga 
Anno: 2019

Link d'acquisto tramite Amazon:

Copertina flessibile: Clicca qui


Trama:

Tsugumi Kawana ha ventisei anni e lavora in un'azienda che si occupa di interior design. Durante una serata insieme allo staff di uno studio di architettura con cui collabora, incontra Itsuki Ayukawa, un suo ex compagno delle superiori, nonché suo primo amore. Nel rivederlo il cuore le batte all'impazzata, ma scopre anche che ora Itsuki non può più camminare. In un primo momento Tsugumi pensa che sarebbe impossibile avere una relazione con lui, ma poi... Tsugumi e Itsuki hanno cominciato a uscire insieme, e con l'approfondirsi del rapporto lo scontro con la dura realtà diventa inevitabile. Inoltre, la comparsa di Nagasawa, assistente di Itsuki che prova qualcosa per lui, e di Koreeda, ex compagno di scuola di Tsugumi invaghito di lei, ha iniziato a incrinare il rapporto tra i due giovani, provocando qualcosa d'inaspettato...

Commento/Recensione personale:

Vi avviso già che in questo caso è impossibile non farvi qualche anticipazione perchè non riuscirei a parlarne liberamente ed esprimermi nel migliore dei modi.
Sono stata io a richiedere una copia di questo manga perchè l'argomento trattato, ovvero la disabilità, mi tocca da vicino e volevo capire se veniva trattato in maniera dignitosa o superficialmente. Sono contenta di poter dire che le mie aspettative che erano molto alte non sono state deluse, ma partiamo con ordine.
La storia, che ci viene mostrata tramite disegni, narra di una ragazza di nome Tsugumi di 26 anni che a distanza di anni ritrova casualmente il suo primo amore. Si rende conto sin da subito che non è più lo stesso, poichè costretto a star seduto su una sedia a rotelle. Scopriremo andando avanti con la lettura che la sua condizione è dovuta ad un incidente avvenuto mentre era sulla sua bicicletta. Paralizzato dalla vita in giù, sarà costretto a chiudere con la vecchia vita e ricominciare con una totalmente nuova. Lui che sognava di diventare architetto si dedica totalmente all'abbattimento delle barriere architettoniche e a rendere più accessibile la vita dei diversamente abili.
Lei, che fino ad allora lavorava in campo di interior designer, decide di accettare la proposta di Itsuki, ovvero di aiutarlo in questo progetto e accetta con entusiasmo soprattutto dopo aver assistito ad un crollo fisico e psicologico del ragazzo.
Inizialmente, quando i due protagonisti si rincontrano dopo anni, lei non riesce ad accettare quella nuova situazione e pensa che sia impossibile innamorarsi nuovamente di Itsuki, visto che è diventato disabile. Però, man mano che iniziano ad uscire insieme, i sentimenti che la Tsugumi aveva nascosto dentro di sè riemergono e lei si accorge che la disabilità è solo una condizione e non un limite. La storia proseguirà con l'introduzione di personaggi nuovi che metteranno i bastoni fra le ruote alla loro relazione e riusciranno a far nascere dubbi e paure in Itsuki. Il ragazzo dovrà scontrarsi con la realtà e fare il paragone tra la sua situazione e quella di un normodotato. In particolare questo emerge in una scena che viene collocata alla fine del secondo volume: Tsugumi cade nei binari di un treno e Itsuki si rende conto di essere impotente di fronte a quella situazione. Da lì il giovane inizia a porsi delle domande molto significative e a paragonarsi a un ragazzo che correva dietro ad Tsugumi, di nome Koreeda: se ci fosse stato lui non avrebbe avuto problemi ad afferrarla, visto che lui le gambe poteva usarle.
Un altro elemento molto interessante che viene inserito è la comparsa di un altro personaggio in sedia a rotelle che da ex sportivo non riesce proprio ad accettare la nuova condizione fisica e si affiderà ai consigli e ai pensieri più intimi di Itsuki. Questo incontro darà forza ad entrambi facendo nascere una bella amicizia. 
Vi ho fatto un piccolissimo riassunto per farvi capire la profondità e l'intensità di questo manga. Ho apprezzato tutto: le domande che vengono poste sono semplici, ma dirette che aiutano a far capire maggiormente le difficoltà con le quali una persona diversamente abile deve scontrarsi ogni giorno, le barriere architettoniche che spesso sembrano insuperabili, i rapporti umani che vanno al di là di queste difficoltà e la superbia di chi pensa di sapere, ma in realtà non sa niente e rischia di ferire anche solo con una parola o uno sguardo.
Mi sono ritrovata in tantissime parole che vengono dette, in molte scene che si svolgono e in certi legami che nascono e mutano con il passare del tempo.
I passaggi che più mi hanno colpita a livello emotivo sono state quella della caduta di Tsugumi nei binari e quando Itsuki aveva le sue crisi dovute ai dolori che era costretto a sopportare.
La protagonista inizialmente può sembrare un po' superficiale, ma la sua graduale conoscenza da vicino del problema della disabilità la porta a maturare una nuova consapevolezza, così che i suoi discorsi si fanno via via più sensati e profondi.
Itsuki resta il mio personaggio preferito poichè, a causa della sua condizione, risulta essere molto riflessivo, profondo, intenso, razionale e romantico contemporaneamente mantenendo però i piedi ben saldi in terra, metaforicamente parlando ovviamente.
Mi dispiace che certi argomenti, soprattutto in Italia, passino in secondo piano e quindi mi rende felice che una casa editrice porti questi all'attenzione di tutti che sia un romanzo, un fumetto, un manga poco importa, l'importante è aprire gli occhi e fare qualcosa affinchè la società cambi.
Il pathos, i sentimenti e i disegni rendono il tutto molto più emozionante, tanto che è impossibile rimanere impassibili davanti a certe situazioni e discorsi.
Diverse volte mi è uscita la lacrimuccia e credetemi che non mi commuovo facilmente quindi significa che questo manga svolge appieno il suo compito: arrivare dritto al cuore dei lettori.
Continuerò senza alcun dubbio a leggere i prossimi volumi, sperando che non debba aspettare molto la loro pubblicazione.
Concludo dicendo che, essendo un argomento che mi tocca particolarmente, non ho trovato nessuna scena o dialogo superficiale e tutto viene affrontato con estrema delicatezza, purezza e semplicità.

Grazie per aver letto questa recensione.
Alla prossima da:


[Sono affiliata ad Amazon, quindi se acquisterete dai link da me postati, riceverò una piccola percentuale che mi aiuterà a mantenere il blog e i vari social. Questa percentuale non andrà ad influire sul prezzo del vostro acquisto. Grazie a chi lo farà e a chi, ogni giorno, mi sostiene e crede in me.]


---> Seguitemi sui vari social:

Twitter: @smallintrix
Goodreads: Martina Villa (Smallintrix)

Nessun commento:

Posta un commento