Salve cari lettori, se vi va, iscrivetevi alla NEWSLETTER (colonna destra) per non perdere nessun post o aggiornamento, seguite il blog sui canali social e diventate miei lettori fissi. Grazie per la visita!

Benvenuti nel Blog di Smallintrix

Benvenuti nel Blog di Smallintrix

martedì 2 luglio 2019

Kathy Kacer e Jordana Lebowitz - Ho guardato un nazista negli occhi

Giorno 238 (nel mio blog):

Ben ritrovati, cari lettori, con una nuova recensione. Ringrazio con tutto il cuore la Sonda edizioni per avermi inviato una copia del romanzo.


Titolo: Ho guardato un nazista negli occhi
Autrici: Kathy Kacer e Jordana Lebowitz
Casa editrice: Sonda edizioni
Genere: Narrativa
Anno: 2018

Link d'acquisto tramite Amazon:

Copertina flessibile: Clicca qui


Trama:

Cresciuta in una famiglia ebrea, scampata alla persecuzione nazista rifugiandosi in Canada, Jordana Lebowitz resta profondamente colpita dalla sua prima visita ad Auschwitz, nel 2012. Questa esperienza la spinge, tre anni dopo, a volare in Germania per assistere al processo contro Oskar Gröning, ex membro delle SS conosciuto come il «contabile di Auschwitz». E a documentare l'incontro con i sopravvissuti, le loro testimonianze e la nascita della consapevolezza del proprio ruolo nel mondo: tramandare la storia della Shoah e alimentare il fuoco della Memoria.

Commento/Recensione personale:

Non c'è molto da commentare in un titolo del genere perchè penso che ciò che si legge tra le pagine dica tutto. Se a tutt'oggi ricordiamo e parliamo delle atrocità compiute ad Auschwitz lo dobbiamo ai sopravvissuti e agli attivisti che combattono per i diritti umani.
Jordana, nonostante la sua giovane età, decide di recarsi in quel luogo simbolo di atrocità e morte, ma non può neanche immaginare a cosa andrà in contro, cosa vedrà e quanto rimarrà scossa nel profondo. Questo suo desiderio nasce dai racconti dei suoi nonni, sopravvissuti alla Shoah. 
La sua visita al campo di concentramento la porterà a fare conoscenza e stringere amicizia con una sopravvissuta di nome Hedy Bohm la quale, oltre a confortarla per l'angoscia provata a alla vista di Auscwitz, la informa su un processo che si sarebbe tenuto in Germania ai danni di un ex membro delle SS. Nell'animo di Jordana si scuote qualcosa di profondo e decide, con convinzione e determinazione, di assistere al processo affinchè giustizia venga fatta.
Hedy, durante il processo dice una frase importante a Jordana, ovvero: "Credo che tu sia la reincarnazione di un bambino che non è sopravvissuto. Forse è per questo che hai così tanto a cuore la situazione. Non si tratta solo del tuo interesse per l'insegnamento della Shoah." Non posso non essere d'accordo su quest'affermazione. Certe anime si trovano sulla terra per un compito specifico e quello della ragazza è proprio quello di ricordare e far sì che la giustizia faccia il suo corso verso i mostri che hanno contribuito affinchè succedesse tutto questo e che ad oggi non sono stati ancora condannati.
C'è da dire, però, che alcuni componenti delle SS non volevano prender parte a queste atrocità, ma che purtroppo non potevano ribellarsi agli ordini dei loro superiori. Detto ciò sono fermamente convinta però che debbano essere puniti.
Si tratta di una lettura che non annoia e non stanca mai, con un ritmo incalzante e quella suspense che tiene il lettore incollato alle pagine volendo scoprire l'esito del processo.
Impossibile non affezionarsi a Jordana, come tutte le altre persone citate all'interno del libro. Anche io vorrei aver la metà del coraggio e della determinazione della ragazza che la spingono ad andare fino in fondo alla questione.
Inutile dirvi che è una lettura che vi straconsiglio.

Grazie per aver letto questa recensione.
Alla prossima da:


[Sono affiliata ad Amazon, quindi se acquisterete dai link da me postati, riceverò una piccola percentuale che mi aiuterà a mantenere il blog e i vari social. Questa percentuale non andrà ad influire sul prezzo del vostro acquisto. Grazie a chi lo farà e a chi, ogni giorno, mi sostiene e crede in me.]


---> Seguitemi sui vari social:

Twitter: @smallintrix


Nessun commento:

Posta un commento