Salve cari lettori, se vi va, iscrivetevi alla NEWSLETTER (colonna destra) per non perdere nessun post o aggiornamento, seguite il blog sui canali social e diventate miei lettori fissi. Grazie per la visita!

Benvenuti nel Blog di Smallintrix

Benvenuti nel Blog di Smallintrix

lunedì 25 marzo 2019

Charlotte Bronte - Jane Eyre

Giorno 222 (nel mio blog):

Ben ritrovati, cari lettori, con una nuova recensione.


Titolo: Jane Eyre
Autrice: Charlotte Bronte
Casa editrice: Newton Compton
Genere: Classico
Anno di pubblicazione di questa edizione: 2010

Link d'acquisto tramite Amazon:

Kindle: Clicca qui

Copertina rigida: Clicca qui

Copertina flessibile: Clicca qui



Trama:

Molte delle esperienze dell'autrice ricorrono nei romanzi che scrisse, dei quali "Jane Eyre" è il più celebre. Jane, esplicito alter ego della scrittrice, dopo anni di stenti e di solitudine, diventa istitutrice presso la famiglia Rochester. Il cinico padrone di casa è conquistato dalla personalità della ragazza. Ma quando scopre che la moglie di Rochester, creduta morta, è ancora in vita, prigioniera della pazzia, Jane fugge abbandonando l'uomo che le aveva chiesto di sposarlo. Sarà un enigmatico presentimento a farla tornare indietro e a preparare lo sviluppo finale del romanzo.

Commento/Recensione personale:

Desideravo poter leggere questo famosissimo classico da molto tempo, ma lo rimandavo spesso a causa dei romanzi di cui ero obbligata a scrivere la recensione. Nonostante abbia dovuto prolungare la lettura di questo per molti giorni, a causa della mia salute, sono riuscita a portarlo a termine e mi ha conquistata.
Sono un'amante dei romanzi in cui emerge una condizione storica disagiata e dove la protagonista subisce molte ingiustizie, ma con il passare degli anni si riscatta.
Sono riuscita ad immedesimarmi in Jane Eyre, provando lo stesso dolore, patendo le sue stesse sofferenze e creando in me gli stessi dubbi che ella prova nei confronti dell'amore e del rapporto che poi si verrà a creare con uno dei personaggi.
La protagonista viene descritta in maniera magistrale, specialmente a livello psicologico ed emotivo e riuscirà - fidatevi di me - a rapirvi il cuore.
Nei confronti di un libro, di un film o di una serie tv mi ritengo "masochista" poichè, attraverso essi, devono arrivarmi tutte le emozioni come un pugno nello stomaco anche se si tratta, come in questo caso, di ingiustizie e violenze subite.
Non sono brava a capire se una traduzione sia fatta bene o male poichè non capisco l'inglese e non leggo mai in lingua originale, ma posso dirvi che lo stile di scrittura, seppur schietto e, a tratti, crudo riesce a catturare l'attenzione del lettore risultando molto scorrevole e non impegnativo come altri classici.
Ho guardato anche il film che hanno realizzato nel 2011 e non mi è dispiaciuto, ma sicuramente non si può paragonare, soprattutto per il finale che, nella trasposizione cinematografica, risulta molto affrettato e non del tutto comprensibile.
Sono contenta che la mia lettura dei classici prosegua bene, senza alcun tipo di delusione e che il mio bagaglio culturale cresca ogni giorno di più.

Alla prossima da:


[Sono affiliata ad Amazon, quindi se acquisterete dai link da me postati, riceverò una piccola percentuale che mi aiuterà a mantenere il blog e i vari social. Questa percentuale non andrà ad influire sul prezzo del vostro acquisto. Grazie a chi lo farà e a chi, ogni giorno, mi sostiene e crede in me.]


---> Seguitemi sui vari social:

Twitter: @smallintrix


Nessun commento:

Posta un commento