Salve cari lettori, se vi va, iscrivetevi alla NEWSLETTER (colonna destra) per non perdere nessun post o aggiornamento, seguite il blog sui canali social e diventate miei lettori fissi. Grazie per la visita!

Benvenuti nel Blog di Smallintrix

Benvenuti nel Blog di Smallintrix

mercoledì 6 febbraio 2019

B.A. Paris - Non dimenticare

Giorno 214 (nel mio blog):

Ben ritrovati, cari lettori, con una nuova recensione.


Titolo: Non dimenticare
Autrice: B.A. Paris
Casa editrice: Nord
Genere: Thriller
Anno: 2019

Link d'acquisto tramite Amazon:

Kindle: Clicca qui

Copertina rigida: Clicca qui


Trama:

Dodici anni fa lei è scomparsa. Alla polizia lui ha detto la verità, ma non tutta la verità... E ora ha paura. Erano giovani, impulsivi e innamorati. Si conoscevano da pochi mesi, eppure erano certi che sarebbero rimasti insieme per sempre. Poi c'era stata quella vacanza in Francia. Durante il viaggio di ritorno, Finn si è fermato a una stazione di servizio e, per qualche minuto, ha lasciato Layla sola in macchina. Quando è tornato, lei era scomparsa. Questo è ciò che Finn ha raccontato alla polizia. Ed è la verità. Ma non è tutta la verità... Dodici anni dopo, Finn è un uomo diverso, più maturo e sicuro di sé. Sebbene il ricordo del suo primo amore non lo abbia mai abbandonato, lui ormai si è costruito una nuova vita, trovando conforto tra le braccia di Ellen, la sorella di Layla. Insieme, i due sono riusciti a esorcizzare il passato, si sono trasferiti fuori città e adesso hanno deciso di sposarsi. Ma, all'improvviso, la serenità di Finn viene turbata da due episodi inquietanti. Prima la telefonata del suo anziano ex vicino, che sostiene di aver visto una donna identica a Layla aggirarsi nel quartiere. Poi, la sera, Ellen che stringe tra le mani la bambola più piccola di un set di matrioske. Lei dice di averla trovata sul marciapiede, davanti al vialetto d'ingresso. Per Finn, quell'oggetto ha un significato preciso. Possibile che Layla sia tornata? Possibile che la sua paura peggiore stia per diventare realtà? E il dubbio che qualcuno abbia scoperto il suo segreto si trasforma in ossessione quando lui stesso trova un'altra piccola bambola sul muretto di casa. E un'altra ancora sul cofano dell'auto, qualche giorno dopo. E questo è solo l'inizio...

Commento/Recensione personale:

Ciò che apprezzo di più dell'autrice è lo stile di scrittura coinvolgente, semplice e accattivante. Ed è stato questo il motivo per il quale ho amato il suo romanzo d'esordio "La coppia perfetta" (clicca QUI per leggere la recensione), ma questo non basta. Il suo secondo titolo, ovvero, "La moglie imperfetta" (clicca QUI per leggere la recensione) non mi aveva convinto quasi per nulla.
Con "Non dimenticare" penso abbia toccato il fondo: non ho mai letto un thriller così assurdo ed insensato. Può fare concorrenza a Marlene King, show runner produttrice esecutiva della serie "Pretty Little Liars": chi lo ha visto può capire il paragone.
Una storia che parte subito con l'essere banale e scontata dove, il colpevole si intuisce sin da subito. E proprio a causa di questa prevedibilità, l'autrice cerca di dare una svolta inaspettata al romanzo, che risulta però imbarazzante e priva di senso. Sto trattenendo le dita sulla tastiera per non dirvi troppo e evitare gli spoiler, ma ci sarebbero così tante cose da dirvi.
Ciò che ho colto da questo titolo: personaggi privi di spessore che si intrecciano tra di loro in un modo soprannaturale, frasi d'amore stile baci perugina da condividere sui social, problemi di personalità che sfociano sul bipolarismo, suspense quasi nulla e la noia che caratterizza alcuni passaggi. Se non fosse stato per lo stile di scrittura, ripeto, che riesce a tenerti incollato alle pagine, questo romanzo poteva essere buttato dopo aver letto i primi capitoli.
Al termine del romanzo, la domanda che mi sono posta è stata: "Cosa ho letto? Ho capito bene?". Non volevo credere ai miei occhi.
A mio avviso, il problema principale, è lo scrivere un romanzo nuovo ogni anno: è facile immaginare che la pressione costante della casa editrice per sfornare l'ennesimo best-seller non sempre porti l'autore a coltivare idee nuove e originali.
E' la terza possibilità che do' a questa autrice, spero sempre che si riprenda e possa regalare un thriller degno di nota come il suo romanzo d'esordio.
Se scrivi un bel romanzo come prima opera, i lettori si aspettano sempre di più, altrimenti si perde di credibilità e le copie vendute diminuiranno. Il mio consiglio è prendersi una pausa, lavorare a lungo sulla prossima opera e non sottostare alle logiche editoriali.
Ho dato tre stelle per non essere troppo cattiva, ma ne meritava due e per lo stile di scrittura che apprezzo nonostante tutto.

Alla prossima da:


[Sono affiliata ad Amazon, quindi se acquisterete dai link da me postati, riceverò una piccola percentuale che mi aiuterà a mantenere il blog e i vari social. Questa percentuale non andrà ad influire sul prezzo del vostro acquisto. Grazie a chi lo farà e a chi, ogni giorno, mi sostiene e crede in me.]


---> Seguitemi sui vari social:

Twitter: @smallintrix


Nessun commento:

Posta un commento