Salve cari lettori, se vi va, iscrivetevi alla NEWSLETTER (colonna destra) per non perdere nessun post o aggiornamento, seguite il blog sui canali social e diventate miei lettori fissi. Grazie per la visita!

Benvenuti nel Blog di Smallintrix

Benvenuti nel Blog di Smallintrix

martedì 16 gennaio 2018

Voldemort: Origins of the Heir (Recensione Ita)

Giorno 48 (nel mio blog):

Ben ritrovati lettori, oggi vi parlo di un film particolare poichè si tratta di una pellicola fanmade che ci riporta nelle atmosfere della celebre saga libresca scritta da J.K. Rowling  "Harry Potter", successivamente portata sul grande schermo dalla Warner Bros. Il film si intitola "Voldemort: Origins of the Heir".


Titolo: Voldemort, Origins of the Heir
Produzione: Tryangle Films
Distribuzione: Youtube
Genere: Fantasy
Anno: 2018

Trama:

Racconterà la scalata al potere e l’evoluzione di un ragazzo ambizioso di nome Tom Riddle fino a diventare Colui che non deve essere nominato. Sarà raccontato dal punto di vista di Grisha McLaggen.

Commento/Recensione personale:

Da molto tempo i fan della saga sul maghetto più famoso del mondo, "Harry Potter", chiedevano a gran voce uno spin-off di approfondimento sul personaggio di "Voldemort", mago oscuro e acerrimo nemico di Harry. Così sono stati accontentati, ma non dalla Warner Bros, casa di produzione e distribuzione della saga cult che ha conquistato il mondo, bensì da una produzione tutta italiana, dopo che la Warner ha approvato il progetto seppur sottolineando che si tratti di un film non ufficiale, gestita da fan della serie libresca e cinematografica, ovvero la "Tryangle Films". Troviamo, infatti, attori, registi e produttori italiani e ciò ci rende orgogliosi.
Molte persone, come me, all'idea della realizzazione di un film del genere erano spaventati poichè nel creare certi effetti visivi si ha bisogno di un budget economico molto elevato. Per quanto riguarda questo aspetto, posso ritenermi molto soddisfatta, gli effetti sono degni e non fanno rimpiangere quelli della saga originale. Si nota anche molto impegno e molta passione che i giovani attori hanno indubbiamente messo nella realizzazione di questa pellicola.
Una scelta geniale e azzeccata è il doppiaggio in lingua inglese con sottotitoli in varie lingue, affinchè potesse arrivare in tutto il mondo anche a fan che magari si trovano oltreoceano. 
Ciò che non mi ha convinta fino in fondo è la trama e il modo di mostrarla sul piccolo schermo. Alcune scene sono molto "scure" e combinate al dover leggere i sottotitoli non risultano facili da seguire. Io stessa alcune volte perdevo la concentrazione e mi veniva sonno.
Nonostante ciò, apprezzo lo sforzo e l'impegno, mi ritengo orgogliosa che, ogni tanto, l'Italia porta prodotti buoni e ci fa vantare di appartenere a questo paese, visto che altri aspetti ci spingono a lasciarlo, ma questo è un altro discorso.
Inoltre, questi giovani attori e registi hanno avuto coraggio a portare un film del genere su un aspetto che nei film ufficiali appartenenti alla saga distribuita dalla Warner Bros viene quasi del tutto trascurato.
Per essere un film fanmade è sicuramente sorprendente e piacevole da guardare.
Mi sento, però, di dare un consiglio ovvero nel prossimo progetto di usare scene più "luminose", non così scure e cupe, e soprattutto rendere la narrazione più scorrevole e meno pesante.
Quindi, in conclusione, promuovo questo film, faccio i miei più sinceri complimenti a questi ragazzi e spero possano continuare a realizzare prodotti così buoni con la stessa passione che hanno messo in questo.

Alla prossima da:

Nessun commento:

Posta un commento